Week 32 – Bilanci ed ecografia del III° Trimestre


Diario di Gravidanza / domenica, gennaio 21st, 2018

Il terzo trimestre ti porta in qualche modo a fare dei bilanci, il più strano è il bilancio delle voglie… voglia di formaggi in primis. Ormai al supermercato mi avranno scambiato per un segugio a due zampe: scandaglio sistematicamente il bancone dei formaggi alla ricerca della dicitura “latte pastorizzato” per evitare il rischio listeriosi e, purtroppo, quelli adatti sono la minoranza, quindi il risultato è più o meno quello di aver trovato un tartufo! Inutile dirvi che soddisfazione!

Altra voglia frequente sono i funghi champignon… non chiedetemi perché ma i funghi ci stanno sempre nel mio frigo da quando sono incinta e non ho ancora capito che tipo di carenza dovrei andare a compensare. L’altra voglia irrefrenabile è il cioccolato ma, per evitare di finirmi barrette intere, sono ricorsa alle praline della Lindt: il costo (notevole) ha un effetto deterrente sul fatto di ingurgitarmene 20 per volta…

L’altro bilancio è quello del livello energetico: costantemente sotto ai piedi! Nonostante l’integratore di ferro… e nonostante i manuali sulla gravidanza parlino di una ripresa di energia dal secondo trimestre, io ho sempre una costante sensazione di debolezza che mi prende alla testa. Devo combatterla ogni giorno per fare i miei esercizi di yoga per la schiena (altro tasto dolente). Questo mi frena anche nel guidare la macchina, oltre al fatto che se guido mi viene quasi subito una forte nausea ed emicrania finale, quindi la mia macchina resterà ancora parcheggiata per un pò.

Tutta questa fatica e poi eccola lì, l’abbiamo vista un’altra volta la baby girl questa settimana per l’ecografia del III° Trimestre: sempre ginnica e con le mani sulla faccia ma, soprattutto, si è girata cefalica!!Dopo tutte le storie che le ho raccontato sul fatto di girarsi di testa ora dovrà subirsi le storie sul “Brava, rimani così…”. Questo periodo i movimenti sono aumentati tantissimo e la sento a qualsiasi ora della giornata, a prescindere dal cibo ingerito. Anche stavolta si stropicciava gli occhi e (finalmente!) ho visto un barlume di somiglianza con me da piccola: le guanciotte superpaffute e le labbra. Sul peso di nascita se la giocano il ginecologo e l’ostetrica: lui, forte di tutta la superstrumentazione scientifica a disposizione e le famose curve di accrescimento, ha ipotizzato tra i 3,3 e i 3,5 kg mentre lei, armata solo della sua misurazione sinfisi-fondo fatta con il “vecchio” nastro centimetrato, mi ha sparato dai 3,8 ai 4 kg! Ora io non so cosa sperare…

Scoperta della settimana: il ginecologo mi ha congedato e mi ha detto che posso farmi seguire solo dall’ostetrica da ora… se voglio posso fare un’altra ecografia tra un mese con lui ma non la ritiene necessaria ed io ho avuto una sorta di schock da abbandono: “ma come? Ci lasci due mesi sole allo sbaraglio?Visto che la metti così non ti preoccupare, io e la baby girl sopravviveremo anche senza i tuoi aggeggi infernali di misurazione…”

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *